Michela Isalberti

Smart Working

La legge n. 81 del 2017 ha introdotto il lavoro agile o smart working ovvero una nuova modalità di svolgimento della prestazione del lavoro subordinato. Disciplina la possibilità di svolgere l’attività lavorativa in parte nei locali aziendali ed in parte al di fuori, senza precisi vincoli di orario e di luogo.

La legge rimanda alle volontà delle parti, datore di lavoro e lavoratore, la progettazione di molti degli elementi che caratterizzano la prestazione lavorativa, in particolare orario e luogo di lavoro, fermi restando diritti e doveri che caratterizzano il rapporto di lavoro subordinato.

Essenziale è pertanto l’accordo tra le parti con cui il datore di lavoro ed il lavoratore manifestano la volontà di ricorrere al lavoro agile.

Progetto Smart Working in pratica:

  • •  ascolto ed analisi dei bisogni e delle aspettative dell’azienda
  • •  ascolto ed analisi dei bisogni e delle aspettative del lavoratore e della lavoratrice
  • •  definizione del progetto smart working
  • •  realizzazione dell’accordo individuale smart working
  • •  eventuale realizzazione del regolamento aziendale smart working
  • •  eventuale realizzazione del contratto aziendale smart working
  • •  coordinamento delle attività operative
  • •  attività di monitoraggio e verifica

La legge n. 81 del 2017 ha introdotto il lavoro agile o smart working ovvero una nuova modalità di svolgimento della prestazione del lavoro subordinato. Disciplina la possibilità di svolgere l’attività lavorativa in parte nei locali aziendali ed in parte al di fuori, senza precisi vincoli di orario e di luogo.

La legge rimanda alle volontà delle parti, datore di lavoro e lavoratore, la progettazione di molti degli elementi che caratterizzano la prestazione lavorativa, in particolare orario e luogo di lavoro, fermi restando diritti e doveri che caratterizzano il rapporto di lavoro subordinato.

Essenziale è pertanto l’accordo tra le parti con cui il datore di lavoro ed il lavoratore manifestano la volontà di ricorrere al lavoro agile.

Progetto Smart Working in pratica:

  • •  ascolto ed analisi dei bisogni e delle aspettative dell’azienda
  • •  ascolto ed analisi dei bisogni e delle aspettative del lavoratore e della lavoratrice
  • •  definizione del progetto smart working
  • •  realizzazione dell’accordo individuale smart working
  • •  eventuale realizzazione del regolamento aziendale smart working
  • •  eventuale realizzazione del contratto aziendale smart working
  • •  coordinamento delle attività operative
  • •  attività di monitoraggio e verifica

Aree di Attività

People Management

Innovazione, competitività, benessere organizzativo e sostenibilità a portata di microimprese e PMI.