Michela Isalberti

Welfare aziendale

Progettare ed attuare un piano di welfare significa migliorare l’attuale organizzazione del lavoro e del sistema di benefit, se presente, con l’obiettivo di ottimizzare i costi aziendali, aumentare motivazione e coinvolgimento dei lavoratori, ottenere un miglior posizionamento sul mercato.

I benefit rappresentano una componente variabile della retribuzione. I beni e servizi che appartengono alla categoria dei flexible benefit sono molteplici, disciplinati da normativa e contrattazione collettiva.

Alcuni esempi sono: i piani di previdenza integrativa, i piani di assistenza sanitaria, la mensa aziendale, l’auto, il cellulare, la palestra, la retta scolastica, le dotazioni degli strumenti tecnologici, convenzioni con negozi e agenzie viaggi e molto altro ancora.

In generale, l’insieme di questi benefit viene individuato con il termine welfare aziendale.

Numerosi sono i benefit che migliorano l’equilibrio vita-lavoro, alcuni sono apprezzati per il valore economico intrinseco, come l’auto aziendale ad esempio, altri ancora soddisfano un bisogno di sicurezza previdenziale e sanitaria che oggi il welfare pubblico non è più in grado di garantire.

In generale un piano welfare permette di personalizzare al meglio la relazione datore di lavoro - lavoratore in funzione dei diversi bisogni individuali e di categorie di lavoratori.

Un progetto di welfare permette di ripensare e riprogettare il lavoro in azienda, anche nelle microimprese e nelle PMI.

Prevede un cambiamento nell’organizzazione, nella cultura aziendale, nelle conoscenze, negli obiettivi e nei ruoli professionali.

Un piano di welfare valorizza un’area così ampia e variegata come è quella delle Risorse Umane, dove convivono aspetti di tipo quantitativo, il costo del lavoro, con aspetti qualitativi, la persona con le sue caratteristiche, tratti, motivazioni e bisogni.

Esigenze organizzative, gestionali, economiche-finanziarie dell’azienda da un lato ed aspettative, bisogni dei lavoratori dall’altro, si conciliano pienamente in un piano welfare.

Progettare ed attuare un piano di welfare significa migliorare l’attuale organizzazione del lavoro e del sistema di benefit, se presente, con l’obiettivo di ottimizzare i costi aziendali, aumentare motivazione e coinvolgimento dei lavoratori, ottenere un miglior posizionamento sul mercato.

I benefit rappresentano una componente variabile della retribuzione. I beni e servizi che appartengono alla categoria dei flexible benefit sono molteplici, disciplinati da normativa e contrattazione collettiva.

Alcuni esempi sono: i piani di previdenza integrativa, i piani di assistenza sanitaria, la mensa aziendale, l’auto, il cellulare, la palestra, la retta scolastica, le dotazioni degli strumenti tecnologici, convenzioni con negozi e agenzie viaggi e molto altro ancora.

In generale, l’insieme di questi benefit viene individuato con il termine welfare aziendale.

Numerosi sono i benefit che migliorano l’equilibrio vita-lavoro, alcuni sono apprezzati per il valore economico intrinseco, come l’auto aziendale ad esempio, altri ancora soddisfano un bisogno di sicurezza previdenziale e sanitaria che oggi il welfare pubblico non è più in grado di garantire.

In generale un piano welfare permette di personalizzare al meglio la relazione datore di lavoro - lavoratore in funzione dei diversi bisogni individuali e di categorie di lavoratori.

Un progetto di welfare permette di ripensare e riprogettare il lavoro in azienda, anche nelle microimprese e nelle PMI.

Prevede un cambiamento nell’organizzazione, nella cultura aziendale, nelle conoscenze, negli obiettivi e nei ruoli professionali.

Un piano di welfare valorizza un’area così ampia e variegata come è quella delle Risorse Umane, dove convivono aspetti di tipo quantitativo, il costo del lavoro, con aspetti qualitativi, la persona con le sue caratteristiche, tratti, motivazioni e bisogni.

Esigenze organizzative, gestionali, economiche-finanziarie dell’azienda da un lato ed aspettative, bisogni dei lavoratori dall’altro, si conciliano pienamente in un piano welfare.

Aree di Attività

People Management

Organizzazione del lavoro, progetti di smart working e piani di welfare aziendale per microimprese e PMI.